Cosa Facciamo
alla Materna

Entrando nella nostra scuola la prima sensazione che si ha è quella di un ambiente in cui il filo conduttore è il BEN-ESSERE del bambino.
Un bambino che può scoprire, imparare, esplorare, conoscere, costruire legami insieme a figure adulte specializzate che lo osservano e lo vedono per quello che è, e che lo accompagnano nel suo percorso di crescita personale, sociale e cognitiva.
La nostra è una pedagogia dell’ascolto, della cura e dell’esperienza: tutti aspetti che risultano fondamentali nella scuola dell’infanzia e che ne caratterizzano il percorso.
Il termine “cura” è, per noi, qualcosa che supera il semplice accudimento perché curare significa custodire il desiderio che un bambino capisca, impari e diventi grande.
Nella scuola il bambino sperimenta il “tempo” nello scorrere della giornata. In questo modo acquisisce sicurezza nel sapere dov'è, con chi è e cosa può fare.
L’accoglienza al mattino, le attività proposte dalle insegnanti, la cura di se, il pranzo e i momenti liberi di gioco sono tutte esperienze educative. La scuola è composta da sezioni dove vi sono 2 gruppi eterogenei per età.
L’aula è strutturata in spazi ed ognuno di loro ha una precisa valenza affettiva e educativa.
Partendo da ciò, la nostra giornata tipo è scandita da ritmi e proposte organizzate in modo specifico:

  • L’accoglienza
    E’ un momento importante e delicato in cui il bambino percepisce che qualcuno lo attende e lo accompagna nell’incontro con gli altri e l’ambiente.
  • La conversazione
    E’ il momento in cui ci si ritrova per iniziare la giornata e seduti in cerchio ci si saluta, si controlla se ci sono assenti, e si recita la preghiera.
    Qui i bambini raccontano vissuti che rivestono per loro particolare importanza e, dopo aver consumato uno spuntino a base di frutta, si programmano le attività.
  • Cura e igiene personale
    Il bambino con la presenza attenta di un’insegnante, si prende cura di sé, impara ad usare correttamente acqua, sapone, a pulirsi quando va in bagno, a vestirsi e a svestirsi autonomamente.
  • Il pranzo
    Il tempo dedicato al pranzo è un tempo di serenità e dialogo. Si impara a condividere con i compagni il piacere di stare a tavola e si sperimentano nuovi sapori, odori e colori. Preparato dalla nostra cucina interna, rispetta tutte le indicazioni igienico sanitarie richieste dagli organi di sorveglianza.
  • Attività pomeridiane
    Al rientro in classe, creato il giusto clima di relax si decide se completare alcuni lavori lasciati in sospeso, oppure ci si dedica ad attività poco impegnative, fino al momento di prepararsi per il ritorno a casa.

La nostra scuola riconosce il bambino nella sua globalità, coinvolgendo tutte le dimensioni della sua persona: corpo, mente e cuore. La proposta didattica si realizza attraverso un insieme di esperienze che esaltano la dimensione percettiva corporea, la manualità passando attraverso il gioco e diversi linguaggi espressivi, perché è proprio attraverso l’esperienza corporea che il bambino costruisce la propria identità e la propria conoscenza.